Milan – Caso Honda: ecco il senso delle parole del giapponese

Nelle ultime ore ha tenuto banco in casa Milan il caso Honda, le parole del giapponese ad un quotidiano nipponico hanno fatto molto scalpore in Italia (LEGGI QUI).Il canale tematico rossonero Milan Channel ha però fatto chiarezza sulle dichiarazioni del numero 10 del Diavolo.

CASO HONDA – Il giapponese non ha mai detto che al Milan arrivano solo giocatori a fine carriera. Ha detto che, se una squadra è in un momento delicato, è difficile che un singolo – lui compreso e lui per primo – possa cambiare e ribaltare la situazione. Inoltre nei giorni scorsi si era parlato di un incontro tra Galliani e l’ex CSKA Mosca per chiedere la cessione, ma sempre secondo Milan Channel è vero che il calciatore nipponico ha richiesto e ottenuto di poter incontrare il dirigente a Casa Milan, ma questo è stato il senso delle parole rivolte all ‘ad da parte di Honda: “La ringrazio ancora oggi per avermi portato al Milan e mi scuso con la società per non essere ancora riuscito fino ad oggi a dare il meglio di me alla squadra e alla società”. Keisuke non si sente un numero 10 che fa la differenza, ma un giocatore-lavoratore che, esattamente come a Frosinone, dà il suo apporto alla squadra, un calciatore che fa lavoro utile sia in sacrificio che in appoggio.

L’articolo Caso Honda: ecco il senso delle parole del giapponese sembra essere il primo su Milan News 24 | Tutto sul Milan | Ultime notizie di calciomercato.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here