Milan – Cicchetti consiglia: Lucas Perez, il Vardy della Liga spagnola

Jamie Vardy è un caso unico oppure in Europa ci sono storie simili al bomber del Leicester?
Forse bisognerebbe dare uno sguardo in Galizia e scorgere le evoluzioni di un altro cannoniere che viene dalla gavetta, meglio ancora da un vero e proprio giro d’Europa.
E’ la strana storia di Lucas Perez, goleador del Deportivo La Coruna ed autentico giocatore rivelazione dell’attuale Liga spagnola. Classe ’88, alla sua seconda stagione in maglia biancoblu dopo tre anni di esperienze in giro per l’Europa, prima in Ucraina e poi in Grecia. Con dodici reti all’attivo, è il classico intruso nella classifica che assegna il titolo di Pichichi del torneo spagnolo.
Veloce, opportunista, rapace, vede la porta come pochi ed ha un senso del gol innato che ha perfezionato nel corso degli anni.
La sua maturazione calcistica è avvenuta infatti ad età avanzata, soltanto dopo un lungo percorso tra le serie inferiori iberiche ed un inevitabile trasferimento all’estero per vedere la ‘luce’.
Lucas Perez è cresciuto nel settore giovanile del Deportivo Alaves, per poi transitare anche presso i vivai di club minori come Arteixo, Montaneros e Ordenes. Nel 2008 approda nella squadra Riserve dell’Atletico Madrid, senza però trovare lo spazio necessario per emergere, tanto da doversi trasferire al Rayo Vallecano. Anche qui le cose non vanno, lo spazio scarseggia e nell’attaccante spagnolo inizia a serpeggiare l’idea di andare all’estero per trovare una nuova dimensione.
Arriva così la chiamata del Karpaty, in Ucraina, dove Lucas Perez inizia finalmente a giocare con continuità, trovando anche una buona confidenza con il gol (quattordici reti in due stagioni), sia in campionato che in Europa League. Proprio grazie alla vetrina europea riesce a guadagnarsi un trasferimento nel più blasonato campionato greco, precisamente al Paok Salonicco, al quale aveva segnato proprio in Europa qualche mese prima, che si convince a sborsare 700mila euro per portarlo in Grecia.
Nel torneo ellenico arriva a toccare i picchi di rendimento della propria carriera, concludendo la stagione 2013/2014 con nove reti e quindici assist in campionato e venendo incluso tra i migliori cinque giocatori del massimo campionato greco.
Le sue gesta lontano dalla penisola iberica non passano inosservate e il Deportivo La Coruna decide di riportarlo in patria per 1,5 mln, deciso a dargli una seconda possibilità nella Liga. La decisione dei dirigenti galiziani non sarà mai rimpianta, sia nella scorsa stagione (sei reti in ventuno partite) ma soprattutto in quella attuale, dove arriva la definitiva e tanto attesa consacrazione ai massimi livelli.
Il suo piede mancino, la capacità di attaccare lo spazio e la duttilità con la quale può giostrare sia da prima che da seconda punta stanno ingolosendo i ds di mezza Europa. A giusta ragione, perchè Lucas Perez è un attaccante completo, arrivato all’apice della propria carriera nel momento della maturità, in grado probabilmente di cimentarsi anche in piazze più ambiziose e importanti del Deportivo, lontano anni luce dallo squadrone che non più tardi di quindici anni fa fu capace di vincere una Liga e di ottenere una semifinale di Champions League. Lucas Perez si fermerà in Galizia oppure continuerà la sua carriera di zingaro del gol?
Dipenderà, come sempre, dal dio mercato.
LUCAS PEREZ MARTINEZ
Ruolo: attaccante
Club: Deportivo La Coruna (Spagna)
Data di nascita: 10/09/1988
Luogo di nascita: La Coruna (Spagna)
Nazionalità: Spagna
Valutazione: 15 mln
Ingaggio: 0,5 mln
Scadenza contratto: 30/06/2019
Agente: Kostas Floris

L’articolo Cicchetti consiglia: Lucas Perez, il Vardy della Liga spagnola sembra essere il primo su Milan News 24 | Tutto sul Milan | Ultime notizie di calciomercato.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here