Napoli – La commozione di Quagliarella a Le Iene: “Costretto a passare a passare per infame con la mia gente. Faceva male, aspettavo il giorno in cui emergesse la verità”

La commozione di Quagliarella a Le Iene: “Costretto a passare a passare per infame con la mia gente. Faceva male, aspettavo il giorno in cui emergesse la verità”

Una vicenda che lascia allibiti. Un incubo dal quale Fabio Quagliarella è riuscito ad emergere solo in queste settimane. L’attaccante di Castellammare di Stabia è il protagonista di un servizio di Giulio Golia, de Le Iene, che andrà in onda stasera.

Ecco un estratto delle parole dell’attaccante tratto dal video di anteprima tratto dalla pagina ufficiale del programma di Italia 1: “Sono passato per l’infame della situazione. E credimi passare in questo modo davanti alla propria gente fa male – dice Quagliarella commosso – ogni viaggio di ritorno a Napoli dovevo nascondermi, camuffarmi. Dovevo evitare che qualcuno mi dicesse qualcosa. I miei amici mi chiedevono di uscire. Ero costretto a dire no. Con questo non voglio dire che tutti siano così, non voglio che passi una brutta immagine della mia terra. I napoletani hanno un grande cuore. Però faceva male, non potevo godermi la mia terra. Volevo evitare litigi, discussioni, con la mia gente. Aspettavo il giorno in cui emergesse la mia verità”.

Calcio Napoli La commozione di Quagliarella a Le Iene: “Costretto a passare a passare per infame con la mia gente. Faceva male, aspettavo il giorno in cui emergesse la verità” su Spazio Napoli Spazio Napoli

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here