Milan – Calciomercato Milan, facciamo il punto: ecco il giocatore più utile a Montella


Mancano circa tre settimane alla fine del calciomercato e dopo i botti di fine giugno/inizio luglio, Fassone e Mirabelli stanno cercando una soluzione per l’attacco milanista
Molti i profili analizzati dai due dirigenti nel tentativo di trovare la chiave di volta che possa portare un qualcosa in più alla causa rossonera. Gli acquisti di André Silva (ancora giovane e volto nuovo in serie A) e Borini (non molto prolifico nella passata stagione) non bastano. Si cerca un top player, uno in grado di assicurare almeno 20 goal a stagione. Un uomo squadra, un attaccante in grado di caricarsi la squadra sulle spalle nel momento opportuno.

CALCIOMERCATO MILAN, BELOTTI – A inizio giugno è stato forte l’interessamento dei due dirigenti nei confronti di Andrea Belotti ma, i 100 milioni chiesti dal Presidente del Torino ,Cairo, sono stati giudicati eccessivi e lo si può intuire da una dichiarazione di Mirabelli: «Purtroppo non tutte le cose che piacciono si possono fare, bisognerebbe trovare un punto d’incontro tra la domanda del Torino e la nostra offerta». Di fatto la cifra chiesta ha escluso l’attaccante dalla corsa. I dirigenti però continuano a monitorare la situazione, sperando in un’apertura da parte del Torino.

CALCIOMERCATO MILAN, AUBAMEYANG – Nelle settimane successive al sondaggio su Belotti, Fassone e Mirabelli hanno virato su un altro profilo, cercando di ingaggiare l’attaccante del Borussia Dortmund, Pierre-Emerick Aubameyang. Giocatore esplosivo, uno che ha sempre segnato nella sua carriera e soprattutto ex-rossonero. Nel 2007-2008 giocava nelle giovanili rossonere prima di essere venduto nel 2011 al Saint-Etienne per poi passare al Borussia. Un abbaglio clamoroso dell’ex dirigenza. Comunque sia Mirabelli stravede per il gabonese e recentemente in un intervista ha affermato che Auba è nel suo destino essendo il primo giocatore che ha monitorato. Il Borussia dal canto suo non vuole cedere un giocatore in grado di risolvere le partite da solo e lo ha blindato, anche se il gabonese non ha mai negato un interessamento per i rossoneri come i dimostrano i like lasciati sui social alle foto milaniste.

CALCIOMERCATO MILAN, DIEGO COSTA – Apparentemente impraticabile invece la pista Diego Costa. Nonostante le dichiarazioni di apprezzamento verso i rossoneri, il brasiliano naturalizzato spagnolo vuole fortemente tornare all’Atletico Madrid ma, il blocco del mercato rimediato dai Colchoneros fino a gennaio ,sta spingendo il giocatore a trovare una squadra per soli sei mesi o a stare fermo fino a gennaio. Lo spagnolo piace a Mirabelli e Fassone, il procuratore Mendes cerca di convincere Diego Costa ad accasarsi al Milan, ma il giocatore ha una personalità abbastanza forte, chiede tanto d’ingaggio e i rossoneri hanno ribadito più volte come non avrebbe senso prendere in questo nuovo milan un giocatore per soli sei mesi.

CALCIOMERCATO MILAN, IBRAHIMOVIC – Messa da parte la pista Diego Costa, altra suggestione o forse fantacalciomercato è Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese e Raiola non hanno mai chiuso le porte a un clamoroso ritorno in rossonero di Zlatan. I contatti però rimangono freddi per diversi motivi. Prima di tutto l’età e l’infortunio: Ibra non è più giovane, ha 36 anni e nonostante sia un leader che faccia vincere campionati su campionati, l’infortunio rimediato ad aprile, lascia dei dubbi sul possibile rendimento. Il talento non si discute ma il problema fisico che lo terrà fermo fino a novembre non è da sottovalutare considerando anche l’ingaggio che lo svedese pretenderà. Inoltre essendo rappresentato da Raiola per i rossoneri sarà difficile dialogare su questo fronte(si parla di una richiesta di 1 milione a presenza). Certo Ibra svincolato fa gola ma il Milan ha bisogno di certezze e subito, certezze che per ora Zlatan non può dare.

CALCIOMERCATO MILAN, KALINIC – Alla fine dei giochi, la pista più calda rimane Nikola Kalinic. La punta viola non ha mai negato nè alla stampa nè alla dirigenza fiorentina la sua voglia di indossare la maglia rossonera. È molto apprezzato da Montella che lo vede benissimo nei suoi schemi e come si sa ha già trovato l’accordo con la dirigenza rossonera. Sarebbe il profilo ideale: conosce il campionato italiano, abile nel fraseggio con i compagni, bravo nelle palle aeree, in grado di fare a sportellate dentro l’area grazie alla sua fisicità e buon realizzatore. Inoltre, rispetto agli altri nomi presenti sulla lista di Mirabelli sarebbe un colpo low-cost: 25-30 milioni la cifra chiesta dalla dirigenza viola che aspetta una risposta dai rossoneri. Nonostante ciò, dei dubbi sul giocatore rimangono. Nikola è un buon finalizzatore ma non è di certo un cecchino. In 69 presenze con la maglia viola ha messo a segno 27 goal e dunque sotto questo profilo non è in grado di assicurare i 20 goal auspicati dal Milan. In più anche il prezzo non convince: 25-30 milioni sono si inferiori rispetto alle cifre chieste per altri giocatori ma, Nikola è un classe 88’ ovvero va per i trentanni e in futuro non sarà possibile venderlo a questi prezzi.

CALCIOMERCATO MILAN, CONCLUSIONI – Forse per il Milan sarebbe meglio concentrarsi su un giocatore più giovane, facendo anche uno sforzo economico notevole. Un giocatore in grado di spostare gli equilibri, di accontentare Montella e che possa assicurare goal e continuità. Serve un giocatore che entusiasmi i tifosi che sempre più credono in questo nuovo Milan (vedi la rispostata data nei preliminari di europa league) e sul quale puntare per costruire la squadra ed aprire finalmente un nuovo ciclo. Il più è stato fatto, serve solo la ciliegina sulla torta.

di Francesco Maffia
Leggi su Milannews24.com

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here