Milan – Cassano: «Milan? Io decisivo ma nel cuore ho solo l’Inter»


Antonio Cassano da tempo senza squadra, parla apertamente come di consueto e lo fa elencando simpatie ed antipatie
Antonio Cassano ospite della trasmissione Mediaset “Chi ha incastrato Peter Pan“, condotta da Paolo Bonolis, ha parlato come sempre di tante cose e ovviamente come solo lui sa fare: in maniera schietta ma anche ironica, ironia caratteristica della quale il giocatore ne ha fatto una sua prerogativa.


Cassano dopo le ultime vicende di Verona è attualmente senza squadra ed ha ammesso senza remore di non aver ancora “appeso le scarpe al chiodo” . Queste le sue parole: «Il mio gol più bello l’ho segnato all’Inter, è stato il primo. L’Inter è la mia squadra del cuore e mi ha fatto diventare bello, ricco e famoso. Ho giocato per tante squadre ma solo una volta sono stato felice: quando sono andato all’Inter. Milan? Sono stato decisivo per il loro ultimo Scudetto».

NON HO SMESSO DI GIOCARE- «Non sono rimasto a Roma perché mi aveva chiamato la squadra più importante del mondo, il Real Madrid. Se ho smesso di giocare? No, voglio trovare una squadra che mi rende felice. Una squadra che mi sta antipatica? La Juventus, non so perché, forse perché vince sempre. Ho rifiutato tre volte la Juventus perché là sono tutti inquadrati e io no. Con quali allenatori ho litigato? Con tutti tranne con il primo, Fascetti, quando ero a Bari. Messi? E’ il più forte di tutti. Ho avuto la fortuna di giocare con Zidane e Ronaldo, ma quello con cui mi sono divertito di più è Totti, in assoluto. A quale squadra mi piaceva segnare di più? Alla Juve».
Leggi su Milannews24.com

Continua a leggere

Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here