Poker e scommesse. Dyer: “Noi giocatori inglesi malati di gioco d’azzardo”

Poker e scommesse. Dyer: “Noi giocatori inglesi malati di gioco d’azzardo”


Nella sua autobiografia l’ex centrocampista del Newcastle ha raccontato di quello che accadeva durante i ritiri con la Nazionale: “Giocavamo su tutto, in un solo giorno vinsi 100mila sterline. Ai Mondiali di Giappone e Corea, Owen faceva da banco. Guadagnai parecchio con la vittoria della Corea del Sud sull’Italia”.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here