“Capitano, mio capitano esci da quella stanza”, la struggente lettera di Saponara ad Astori

“Capitano, mio capitano esci da quella stanza”, la struggente lettera di Saponara ad Astori


Il trequartista non riesce a darsi pace per la morte del suo Capitano e continua a sperare che possa uscire con un sorriso dalla stanza 118, quella in cui è stato trovato senza vita.
Continua a leggere

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here