Milan – Higuain, una rete che sa di futuro: pronti via ed è già spettacolo. Attenzione a Bacca

Buona la prestazione di Higuain, da notare la rapidità nel segnare il primo goal in rossonero, inutile forse ma di belle speranze

Quando Higuain, al quarto minuto di gioco segna il goal del pari (dopo la rete di Benzema) è segno che molto probabilmente il piede di partenza è quello giusto, vale a dire lei idee sono chiare, quando manca ormai una settimana all’inizio del campionato. Al Milan serviva qualcuno che facesse goal con regolarità, la prima rete dell’argentino fa ben sperare, nonostante non riesca poi a trovare l’intesa con Cutrone per mandare in goal anche il giovane compagno di squadra, subentrato a Borini. Il Real Madrid alla fine dei 90 minuti vince gara e trofeo, il Milan al contrario mostra un gioco di tutto rispetto sul piano delle idee, un po’ meno su quello fisico, ancora leggermente indietro rispetto ai campioni d’Europa. La prova rossonera tutto sommato è positiva, bene Higuain (come detto), bene anche Bacca, subentrato nella ripresa al posto dell’argentino e vicino al goal subito, in un paio d’occasioni. Ciò che impressiona di più da parte del colombiano è la prontezza, unita ad una freschezza atletica addirittura migliore di quella vista due anni fa. In pochi minuti l’attaccante si procura due occasioni da goal e per poco non manda in rete Cutrone sotto porta. Dopo le cessioni di Kalinic e Silva forse converrebbe di più tenerlo, se non altro per assicurarsi una panchina, da richiamare all’occorrenza. Nessuna nota particolare per quanto riguarda il centrocampo, da segnalare soltanto l’ingresso di Mauri al posto di Biglia al minuto 65 della ripresa. Mauri è sul mercato, desta dunque molto interesse la scelta di Gattuso di concedergli spazio in mezzo al campo.

Per quanto riguarda i campioni d’Europa, la regia televisiva cercava spesso Modric, entrato con calma a fine partita ed ovviamente osannato da tutta la tifoseria presente allo stadio, la quale farebbe di tutto per non vederlo andare via. Su di lui l’Inter, l’interesse è reciproco, mancano sono gli accordi tra le società, accordi di natura economica con Florentino Perez che al momento non gradisce l’offerta nerazzurra: prestito con diritto di riscatto da 15 milioni di euro cash, i restanti 35 a riscatto del giocatore.

Leggi su Milannews24.com

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here