Milan – Gattuso: «Sono stati bravi i ragazzi. La Juve? Non piangiamo»

Al termine della gara pareggiata contro il Betis Siviglia, oggi Gattuso ha così parlato della gara e dei frequenti cambi di modulo

Intervistato da Sky Sport, Gennaro Gattuso ha così parlato della gara pareggiata contro il Betis Siviglia: «Bello riprendere una partita come questa, oggi abbiamo interpretato il primo tempo praticamente una difesa a 5. Poi nel secondo tempo il 3-4-3 c’ha fatto rendere meglio, abbiamo commesso qualche errore ma sono soddisfatto del fatto che si sia venuti qui giocando il secondo tempo che si è giocato. Faremo la conta anche qui perché abbiamo perso ancora qualcuno per strada. Un punto sugli infortunati? Lo farà il dottore domani, non dobbiamo pensarci io devo tener conto solo dei giocatori di cui ho disposizione e va bene andiamo avanti così senza cercare scuse. Musacchio non ha niente di muscolare ma ha preso solo una brutta botta con Kessié, è uno voglioso e sono sicuro che farà il massimo per esserci».

SULLA JUVE – «Ce la giochiamo, è una delle squadre più forti d’Europa sicuramente hanno qualcosa più di noi ma qui non piangiamo, nessuno tiene i fazzoletti. Quando costruisci con due e un vertice basso, schieramento a cui siamo abituati, talvolta è più facile ma ora dobbiamo costruire in altra maniera dovendo giocare con due centrocampisti e senza un regista arretrato. Avere un giocatore come Bakayoko tante volte ti evita di giocare dal basso, cambiare modulo ci permette di avere più conoscenze e saper variare il più possibile che è molto importante». 

USCIRE DALLE DIFFICOLTÀ – «Sono stati bravi, i ragazzi sono stati bravi a non scendere a patti con gli alibi ma è una squadra che mi segue e mi ha sempre seguito e me lo dimostra ogni giorno con l’impegno che ci mettono in allenamento. Per un allenatore questa è una cosa importante».

Leggi su Milannews24.com

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here