Milan – Ben detto! Cerruti: «Milan di Ancelotti superiore a questa Juve»

Cerruti ha fatto un paragone tra il Milan di Carlo Ancelotti e la Juventus attuale di Massimiliano Allegri

Una cosa è vincere senza rivali, altra ancora dominare in Europa e nel mondo contro grandi avversarie. In sintesi può essere espresso così il paragone tra la Juventus di Massimiliano Allegri (in precedenza di Antonio Conte) e il grande Milan di Carlo Ancelotti. Quei rossoneri le finale di Champions League le vincevano, quel Milan mostrava un calcio innovativo con un Pirlo arretrato in regia e con la coesistenza di tanti giocatori di qualità, da Rui Costa a Kakà, da Seedorf a Rivaldo e Shevchenko.

Alberto Cerruti, stimato giornalista de La Gazzetta dello Sport, ha fatto un’acuta analisi di quel Milan

«Siccome tutti conoscono i giocatori di Allegri, da Chiellini a Ronaldo, da Dybala a Mandzukic, ricordiamo quelli del passato con i quali Ancelotti vinse due Champions (2003-2007) schierando in entrambe le occasioni Dida, Nesta, Maldini, Gattuso, Pirlo, Ambrosini, Seedorf e Inzaghi – ha dichiarato alla Gazzetta –  A parte il fatto che i fedelissimi stranieri erano appena due, soltanto in attacco quel Milan, che in più aveva Shevchenko contro la Juventus e Kakà contro il Liverpool, può essere alla pari, se non inferiore, a questa Juventus. Negli altri reparti, invece, la squadra rossonera ci sembra superiore».

Poi Cerruti conclude: «E siccome quel Milan ha già vinto due Champions, rimane ancora davanti alla Juventus di Allegri, che però mai come quest’anno ha la grande occasione per operare un definitivo sorpasso, anche se la scarsa concorrenza in campionato delle sue storiche rivali non l’allena. E la colpa, sia ben chiaro, non è certamente della Juventus».

Leggi su Milannews24.com

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here