Juventus: continua il raduno in attesa dei grandi colpi

Juventus: continua il raduno in attesa dei grandi colpi

Potrebbe essere la settimana buona per qualche nuovo arrivo

Si continua a lavorare duro a Vinovo. Terzo giorno pieno di lavoro agli ordini di Allegri dopo che il mister ha deciso di anticipare l’inizio delle ostilità da lunedì 10 a sabato 8 luglio. Ancora una doppia seduta fondamentale per iniziare a mettere benzina nel proprio motore per una lunga stagione. Sono pochi i big presenti in questi primi giorni: Khedira, Benatia, Asamoah, Sturaro e Rincon, gli altri, giovani e non, sono quasi tutti in uscita. Se da una parte troviamo giocatori come Pasquato, Marrone, Leali solo di passaggio a Torino, dall’altra giovani come Kean, Clemenza, Romagna e Caligara sperano in un futuro in pianta stabile in prima squadra dopo un’esperienza fuori per “farsi le ossa”. Discorso diverso per Bentancur, Orsolini e Pinsoglio. Il talento uruguagio ex Boca Juniors e quello italiano ex Ascoli, reduci dal mondiale Under 20, verranno valutati nella tournèe tra Messico ed Usa e solo dopo verrà presa una decisione sul loro futuro, mentre Pinsoglio dopo tanto peregrinare dovrebbe rimanere alla base prendendo il posto di Audero come terzo portiere visto anche la sua crescita nelle giovanili torinesi.

Domani poi sarà il rientro dei nazionali, a pochi giorni dal primo impegno stagionale, la Supercopa Tecate che vedrà impegnati i bianconeri in Messico contro Rayados e Tigres i giorni 18 e 19 luglio. Finita questa competizione ci si sposterà di pochi chilometri negli Stati Uniti per l’ormai classica International Champions Cup dove Buffon e compagni affronteranno tre squadre di grande livello come Barcellona, Psg e Roma.

Allegri per le due competizioni che affronterà oltreoceano farà una forte scrematura di questo primo gruppo di lavoro, aggiungendo mano a mano tutti i nazionali. Insieme ai big di ritorno dalle vacanze, il pubblico bianconero si aspetta qualche colpo ufficiale in entrata per questa settimana.

Molto vicino Douglas Costa, c’è accordo sulla formula, prestito con obbligo di riscatto intorno ai 40 milioni d’euro. Da decidere solamente la base economica e la durata dal prestito. Sembra in dirittura d’arrivo anche l’affare Sczesny con l’Arsenal che non ha convocato il proprio portiere per i loro prossimi impegni. La Juventus non vuole spendere 15 milioni per un giocatore in uscita, si dovrebbe chiudere intorno agli 8-10 milioni, cifra incassata dall’addio di Neto. Più complicata la trattativa per Bernardeschi. Definita la parte fissa intorno ai 40 milioni di euro, c’è da decidere quella dei bonus. Due milioni offerti dalla Juve, con la Fiorentina che ne vorrebbe molti di più. L’affare sembra si farà, ma con tempi più lunghi rispetto a Douglas Costa.

Non si fermerà di certo qui il mercato Juve, entreranno almeno un terzino destro ed un centrocampista centrale, ma in questo caso il duo Marotta-Paratici è ancora alla ricerca dei profili più adatti al vestito tattico di Allegri.

Foto presa da: Sport Premium HD

Emanuele Tinari

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here