Il fuoco dei Dragoni per spaventare il Livepool

Il fuoco dei Dragoni per spaventare il Livepool

Domani in Champions Liverpool-Porto, un’impresa impossibile (o quasi) per Casillas e soci 

C’è tutta la malinconica creatività lusitana nel sorprendente Porto guidato da Sergio Conceicao.

Una squadra di rinnegati di lusso, che hanno ancora molto da dire, come Casillas e Pepe. Ma anche una squadra di gente che ha fame, come Marega, Telles, Herrera. Una bella truppa per andare in guerra. Perché questo è il campionato a occidente della Spagna: una guerra eterna contro i rivali storici del Benfica e dello Sporting Lisbona.

“Os tres grandes”, le tre big del calcio rossoverde che monopolizzano la Primeira Liga sin dai tempi della sua costituzione. Anche quest’anno è lotta serrata, il Porto è primo a pari punti con il Benfica, ma secondo per differenza reti. Più staccato lo Sporting che comunque occupa saldamente la terza piazza.

Tuttavi,  i Dragoes sputano fuoco in ogni dove e non si accontentano di duellare in campionato, vogliono di più. Hanno staccato il biglietto per i quarti di finale di Champions, a spese di una Roma sciupona che si è fatta superare per 3-1 al “do Dragao”.

Domani gli uomini di Conceicao avranno una trasferta da brividi: ad Anfield contro il Liverpool, sognando di profanare il tempio del calcio inglese. I biancoblù non camminano mai da soli, parafrasando il coro più noto dei Reds; sono una squadra in grado di emergere come collettivo, mettendo in luce individualità brillanti come quella di Tiquinho, bomber brasiliano particolarmente prolifico nelle ultime uscite.

La “colonna vertebrale” dei Dragoni è composta proprio dal terminale verdeoro e, procedendo a ritroso, dall’asse Herrera-Pepe-Casillas. Il portiere-mito del calcio spagnolo sta sfoderando una delle migliori stagioni della carriera, tanto da conquistare un meritato rinnovo biennale, Pepe randella come di consueto e ha un partner come il giovanissimo Eder Militao (che da luglio vestirà la camiseta blanca del Real). Herrera è ormai un protagonista del calcio continentale, centrocampista di sostanza e di qualità, un vero e proprio faro per il gioco di Conceicao.

A Liverpool mancheranno sia Pepe che Herrera, due grattacapi in meno per Klopp, ma soprattutto due enormi falle nell’undici lusitano. Sarà davvero dura per gli ospiti arginare dunque lo straripante calcio fisico degli inglesi, esaltato dal tridente Manè-Firmino-Salah.

I Reds comandano prepotentemente in Inghilterra e in una città di portuali l’imperativo per Conceicao sarà quello di non affondare, auspicando di giocarsela il più possibile al ritorno. Domani parlerà il campo, la Champions è giunta al suo meglio.

Antonio Soriero

(Fonte dell’immagine: ibb.co)

L’articolo Il fuoco dei Dragoni per spaventare il Livepool proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here