L’Europa League per tenersi stretta l’occasione della vita

L’Europa League per tenersi stretta l’occasione della vita

Nonostante la vittoria sul West Ham, e il momentaneo terzo posto in Premier, è in bilico il futuro di Sarri sulla panchina del Chelsea. L’Europa potrebbe essere decisiva

L’occasione della vita. Di quelle con capitano una volta sola, soprattutto quando la carta d’identità ti ricorda l’inesorabile scorrere degli anni. È la storia di Maurizio Sarri, che dopo la gavetta, la favola Empoli e la conferma con il Napoli, si sta giocando al Chelsea la chance più importante della carriera.

All’ombra di Stamdord Bridge, però, le cose non sono andate come previsto. L’inizio ottimo ha illuso Abramovich e tifosi, che ora, dopo tanti alti e bassi, sono sul piede di guerra. Eppure i numeri sono dalla parte del tecnico italiano. In Premier i londinesi, con la vittoria di ieri contro il West Ham (doppietta di Hazard) hanno scavalcato momentaneamente il Tottenham al terzo posto. L’obiettivo del club, almeno per quest’anno, è quello di tornare in Champions League, e Sarri, fin qui, è in linea. A far storcere il naso è la poca continuità dei suoi, e il gioco tanto spettacolare che fece innamorare l’Italia si è visto soltanto a sprazzi. Non piace soprattutto la gestione del tecnico. L’episodio con Kepa nel corso della finale di Coppa di Lega (in cui il portiere rifiutò la sostituzione) è stato mal digerito dalle alte sfere blues. Anche alcune uscite mediatiche poco felici hanno contribuito a sporcare la sua immagine agli occhi di chi comanda. L’ultima contro gli organizzatori della Premier, accusati da Sarri di una cattiva gestione dei calendari. Insomma, cose sentite e risentite quando di mezzo c’è l’ex tecnico del Napoli.

L’ancora di salvataggio della stagione, e quindi della sua avventura al Chelsea, potrebbe arrivare però dall’Europa. In una stagione avara di trofei, l’Europa League potrebbe essere l’occasione giusta per far breccia una volta per tutte nel cuore di dirigenza e tifosi. Dopo aver superato brillantemente le fasi precedenti, ai quarti i blues se la vedranno con lo Slavia Praga, di sicuro la meno attrezzata tre le 8 squadre in lizza. Le possibilità di arrivare in semifinale, quindi, sono abbastanza alte, così come la voglia di prendersi una rivincita sul Napoli (nel frattempo di scena contro l’Arsenal) al penultimo atto.

Se dovesse arrivare in fondo all’Europa League, allora potrebbe cambiare il destino di Maurizio Sarri al Chelsea. In caso contrario, e nonostante la sua voglia di restare, il suo destino appare segnato. Gli estimatori, però, non mancano, e in Serie A più di una squadra darà vita ad una rivoluzione, col suo nome che potrebbe tornare in auge. Staremo a vedere.

Federico Leoni

fonte foto: corrieredellosport.it

L’articolo L’Europa League per tenersi stretta l’occasione della vita proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here