Milan – Patteggiamento Uefa, Milan: vendere per comprare, ecco chi può partire

Milan obbligato a rivedere la rosa in vista della prossima stagione: cessioni in tutti i ruoli per Leonardo che deve incassare per spendere

Il Milan si appresta a vivere un’estate rovente senza però ancora sapere quale competizione europea disputerà; al momento il mancato ricorso al Tas da parte dei rossoneri è un segnale del fatto che Elliott e Gazidis stiano cercando di trovare un accordo tra gentiluomini con la Uefa. La cosa certa però è che il prossimo calciomercato dei rossoneri non sarà condito da importanti investimenti ma sarà, per larga parte, autofinanziato con le cessioni. In questo senso sono tanti i giocatori giudicati cedibili per i rossoneri che a parte Donnarumma (quasi a meno di offerte monstre), RomagnoliPaquetà Piatek hanno messo praticamente l’intera rosa sul mercato.

Si parte con la difesa con Diego Laxalt considerato da molti il primo indiziato a lasciare il Milan nella prossima stagione, quasi certa invece la partenza di Strinic Zapata mentre dovrebbero restare sia Musacchio che Caldara. È a centrocampo però che il Milan opererà probabilmente la sua rivoluzione: solo Paquetà l’unico certo di restare, in dubbio invece le sorti di Kessiè e Biglia mentre è certa la partenza di Bakayoko(che non verrà riscattato), Jose Mauri, Bertolacci e Montolivo. In attacco come detto l’unico intoccabile è Piatek mentre sono attualmente in corso alcuni discorsi con il Leicester per Hakan Calhanoglu: il Milan chiede 20 milioni di euro. Suso, altalenante quest’anno, sarebbe uno dei principali indiziati a lasciare il Milan in estate anche a causa della straordinaria plusvalenza che una sua cessione potrebbe portare alle casse milaniste; stesso discorso per Cutrone la cui cessione è decisamente più difficile sia per un fattore anagrafico che sentimentale.

Leggi su Milannews24.com

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here