La Salernitana scappa, Venezia ancora vivo grazie a Zigoni: 2-1

La Salernitana scappa, Venezia ancora vivo grazie a Zigoni: 2-1

Andata del playout di serie B, all’Arechi un gol dell’attaccante lagunare nel finale riaccende la speranza per la sua squadra, in doppio svantaggio dopo il primo tempo

Questo playout non s’ha da fare…e invece si. Dopo la prima sentenza “manzoniana” è arrivata l’altra, quella decisiva. Palermo, dunque, ancora in B nel prossimo campionato e spareggio per non retrocedere tra Salernitana e Venezia da giocare, con buona pace del Foggia che aveva fatto ricorso per ridurre la sua penalizzazione. Questa sera si è giocata l’andata a Salerno e i padroni di casa stavano mettendo una bella ipoteca sulla gara da giocare in casa veneta. Il fato, o per meglio dire Zigoni, non è stato d’accordo siglando la rete che riapre i giochi.

Lo stadio ribolle e la Salernitana parte col piede giusto. Al’14’ si sblocca subito il match: cross dalla sinistra di Lopez, a centro area è perentoria l’incornata di Djuric che buca un Vicario non sicurissimo. Esplode l’Arechi, squadra di Menichini avanti. Il Venezia prova a reagire ma dieci minuti dopo ecco la rimessa lunga di Lopez, perfetta la sponda di Djuric che pesca Jallow in piena area, l’attaccante controlla e poi gira verso la porta con la sfera che si infila in rete. Vicario ancora non irreprensibile, Salernitana avanti 2-0. Ospiti frastornati ma che attaccano. Al 35′ protestano i ragazzi di Cosmi per un fallo di mano in area avversaria, arbitro e Var fanno proseguire. Al minuto 41 primo tiro in porta lagunare, è Lombardi a concludere da buona posizione, Micai respinge.

La ripresa vede il ritmo calare fino alla mezz’ora quando inizia il forcing finale del Venezia, squadra di casa che difende. Su azione d’angolo il solito Lombardi schiaccia di testa, il pallone sbatte sul terreno e s’impenna uscendo di poco. Due minuti dopo è Pinato a tentare, il suo tiro dalla distanza sibila a pochi centimetri dal pallo alla sinistra di Micai. Pressione veneta che si intensifica. Lombardi è scatenato e gioca un pallone sulla sinistra, il suo cross trova Modolo sul secondo palo che impatta di testa, palla di un niente sopra la traversa. Si arriva ai minuti di recupero che saranno sei. Nel corso del primo gran traversone dalla destra in area salernitana, Zigoni è imperioso con il colpo di testa, Micai immobile e rete del 2-1, riaperto il discorso salvezza. A recupero scaduto altro pallone vagante in area campana, Micai si arrangia allontanando il pallone.

Il triplice fischio dell’arbitro rimanda tutto alla sfida del Penzo di domenica. Il gol che accorcia le distanze rende la situazione più equilibrata visto che il vantaggio della Salernitana è di una sola lunghezza. Il Venezia, così come il buon Serse Cosmi, è pronto all’assalto.

Glauco Dusso

L’articolo La Salernitana scappa, Venezia ancora vivo grazie a Zigoni: 2-1 proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here