Milan – Milan, Inzaghi libera Giampaolo ma la pista estera rimane attiva

Milan sempre più verso Giampaolo, Inzaghi rimarrà a Roma dopo il rinnovo sottoscritto con Lotito che lo avrà fino al 2020

Milan, Inzaghi non sarà il prossimo allenatore, ormai è cosa certa, secondo quanto riportato da Repubblica sarà ancora lui a guidare la Lazio il prossimo anno e fino al 2020 almeno, questo, in base al prolungamento di contratto stipulato con Lito, con tanto di ritocco dell’ingaggio. Una notizia che certamente spiazza i tifosi rossoneri, Il nome di Inzaghi era tra i più quotati in questi ultimi tempi, come candidato numero uno per sostituire Gattuso.

MALDINI DETERMINANTE- Con questo colpo di scena cambieranno di conseguenza anche le strategie rossonere. Gazidis sta attende una risposta definitiva da parte di Maldini che molto probabilmente arriverà lunedì. La scelta del nuovo allenatore sarà il passo successivo, il nome di Giampaolo ad oggi risulta essere il primo dell’elenco rossonero, ormai sempre più ristretto per quanto riguarda l’Italia, stesso discorso per l’estero dove qualche nome rimane ancora quotato se pur meno rispetto a quello dell’attuale tecnico della Sampdoria.

IL CONTATTO ESTERO- Gazidis in questi giorni ha dato qualche indicazione sul profilo che interessa al Milan per il suo prossimo allenatore dopo le dimissioni di Gattuso. Come spesso succede nel calciomercato sono già moltissimi i nomi accostati ai rossoneri, alcuni meno credibili di altri, ma comunque il dirigente non ha escluso la possibilità di assoldare un tecnico straniero. Tra i profili che potrebbero interessare il Milan ci sono Rudi Garcia, Paulo Fonseca (oggi più vicino alla Roma) e soprattutto Sergio Conceicao, “bloccato” però da una clausola rescissoria pari a 15 milioni di euro che il Milan dovrebbe accollarsi per svincolarlo dal Porto.

PELLEGATTI SU CONCEICAO- Anche ad Elliott piacerebbe un profilo internazionale, Conceicao in modo particolare, suggerito anche da Pellegatti un mese fa: «Faccio il nome di un tecnico di cui si parla poco ma che andrà in squadre importanti, parlo di Sérgio Conceicao. Chi lo conosce bene me ne parla in maniera straordinaria. Quindi Milan, prova ad approfondire questa figura. Mi auguro che i rossoneri approfondiscano su questo allenatore, un tecnico esigente, duro, bravo e propositivo nel gioco, e sa valorizzare i giovane. Questa potrebbe essere la figura ideale».

Leggi su Milannews24.com

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here