De Rossi-Boca: questione di ore, questione di cuore

De Rossi-Boca: questione di ore, questione di cuore

Nel weekend l’ex 16 giallorosso partirà per Buonos Aires e firmerà con gli Xeneizes

De Rossi-Boca. Una storia bella, affascinante, degna del personaggio. Il passaggio dell’ex capitano della Roma agli Xeneizes è ormai questione di ore: nel weekend partirà alla volta di Buenos Aires per firmare il contratto che lo legherà agli argentini. De Rossi al Boca Juniors, però, è soprattutto una questione di cuore. Dopo aver realizzato il grande sogno di diventare una bandiera giallorossa, infatti, il centrocampista vuole coronare un altro suo grande desidero, quello di giocare alla Bombonera. Niente Serie A quindi. Troppi i rimorsi nel tradire la sua gente. Va lontano, in Argentina, per chiudere alla grande una carriera a suo modo unica, come questa scelta.

Arriverà in città con ogni probabilità nel weekend. È pronto a firmare un contratto di 8 mesi, a 500mila euro. Una scelta non di soldi, ma di sogni e prospettive. Perchè giocare alla Bombonera non è come calcare i campi della MLS. Significa giocare in un campionato duro, con obiettivi importanti e soprattutto su ritmi intensi. Sintomo della voglia, da parte di De Rossi, di sentirsi ancora calciatore. Decisivo, in questa trattativa, Nicolas Burdisso, suo grande amico. Il ds del Boca, fin dal giorno della conferenza d’addio di DDR, ha insistito affinché accettasse l’offerta argentina, e alla fine ha funzionato.

D’altronde lo ha sempre detto. Quella curva, quel modo di tifare e predicare calcio lui lo ha sempre amato. E i tifosi già sognano per l’avvento del Campione del Mondo, per il quale è pronta una presentazione in grande stile alla Bombonera. Il tempo però stringe. De Rossi è fermo da quasi 2 mesi, e il campionato argentino partirà il 27 luglio. 24 battaglie lo attendono, ma non il Superclasico contro il River davanti ai suoi nuovi tifosi, dal momento che con la nuova formula del torneo si giocherà soltanto al Monumentàl.

Va ad impolpare una squadra già forte, che, anche dopo l’acquisto di Eduardo Salvio, parte col favore del pronostico. De Rossi dovrà farsi trovare subito pronto. Saranno 8 mesi di fuoco, d’amore, di gioie, di calcio vero. 8 mesi per riscrivere una carriera, per dargli il finale che merita, magari vincendo un trofeo, suo grande cruccio. Con vista sulla Libertadores.

Federico Leoni

sports.yahoo.com

L’articolo De Rossi-Boca: questione di ore, questione di cuore proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here