L’avversaria dell’Italia: Bosnia, speranze appese a un filo

L’avversaria dell’Italia: Bosnia, speranze appese a un filo

Venerdì alle 20:45 la sfida a Zenica. Per la squadra di Prosinecki serve una vittoria, ma se la Finlandia (avanti 5 punti su Dzeko e compagni) battesse il Liechtenstein sarebbe tutto inutile

Bosnia-Italia in programma venerdì sera a Zenica e penultimo match delle qualificazioni a Euro 2020 rischia di essere poco più di un’amichevole. Mentre gli azzurri hanno già staccato il pass per la competizione, le speranze per i nostri futuri avversari sono appese a un filo. Se la Finlandia infatti battesse, alle 18, il Liechtenstein qualsiasi calcolo matematico sarebbe inutile.

Questa la situazione del gruppo J dopo 8 partite: Italia 24 punti, Finlandia 15, Bosnia e Armenia 10, Grecia 8, Liechtenstein 2. Come detto, la sorprendente Finlandia ha il match-point in mano e appare oggettivamente difficile che i ragazzi del ct Kanerva possano fallire il facile impegno casalingo contro i fanalini di coda. La Bosnia non può fare altro che sperare, ma il match contro gli azzurri rischia di essere del tutto inutile. Non per Roberto Mancini, alle prese con gli ultimi esperimenti in vista di un Europeo da vivere da protagonista dopo un girone di qualificazione da record, senza alcun passo falso. Dalla Bosnia oggettivamente ci si aspettava qualcosa in più considerando i vari Pjanic, Dzeko e Krunic. Da segnalare infine che la squadra di Prosinecki non perde in casa da oltre due anni, 3-4 subito dal Belgio il 7 ottobre 2017.

Fonte foto: corrieredellosport.it

Francesco Carci

L’articolo L’avversaria dell’Italia: Bosnia, speranze appese a un filo proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here