Lazio, dopo la sosta il tour de force che decide la stagione

Lazio, dopo la sosta il tour de force che decide la stagione

I biancocelesti sono attesi da 7 partite in un mese, in gioco non solo il campionato, ma anche Europa League e Supercoppa di Lega con la Juventus

La Lazio sta attraversando un momento di forma straordinario, questo almeno dicono i numeri in campionato, con 4 vittorie negli ultimi 4 incontri ed un terzo posto da condividere con la sorpresa Cagliari. In Europa League la situazione, invece, è tutt’altro che rosea, servirà il massimo impegno per battere Cluji e Rennes, ma soprattutto bisognerà affidarsi all’onestà e all’orgoglio del Celtic, che dovrebbe andare a vincere in Romania all’ultima giornata, pur essendo già qualificato. Sono in pochi quelli che credono ancora nell’impresa, in molti quelli che non si strappano i capelli nel caso in cui i capitolini dovessero uscire anzitempo dal girone europeo. La priorità per tifosi e società è il raggiungimento del piazzamento Champions attraverso il campionato, pura utopia accedere alla coppa dalle grandi orecchie tramite la vittoria dell’Europa League. Lungi da chiunque sostenere che la Lazio abbia snobbato questa competizione, ma le formazioni schierate da Inzaghi un minimo di retropensiero lo ispirano.

Inutile nascondere che tutta la tifoseria biancoceleste si aspetta di vedersi recapitato un bel regalo di Natale dall’Arabia, in particolare da Riad, dove il 22 dicembre si disputerà la Supercoppa contro la Juventus. Proprio il match che andrà in scena al King Saud University Stadium, sarà l’ultimo del 2019 per la Lazio. Prima di questo appuntamento da Mille e una notte, i ragazzi di Inzaghi non potranno abbassare la guardia perché già domenica 24 novembre saranno chiamati a confermarsi nella trasferta di Sassuolo, valida per la 13° giornata di serie A, contro un team con cui i biancocelesti non perdono in trasferta dal 2015.

Il giovedì successivo la partita da dentro o fuori in europa, contro il Cluji all’Olimpico sarà necessario vincere con più di un goal di scarto. La terza gara della settimana vedrà le aquile affrontare l’Udinese, sempre tra le mura amiche. Il 7 dicembre sfida al vertice con la Juventus, qualche addetto ai lavori parla addirittura di sfida scudetto, vediamo come arriveranno a quella data le due squadre. Il 12 dicembre potrebbe chiudersi l’avventura europea della Lazio, che andrà in trasferta a Rennes per agguantare una vittoria che non darebbe comunque la certezza di qualificarsi ai sedicesimi.

Si arriva quindi alla 15° di serie A, altro match di cartello per i capitolini, che sbarcheranno in Sardegna per sfidare il Cagliari, compagine portentosa in questo avvio di stagione. Dulcis in fundo, come abbiamo detto, il match di Supercoppa contro la corazzata di Sarri.

Inzaghi ha benedetto la sosta, perché nonostante la partenza di 8 nazionali, potrà avere a disposizione Luis Alberto e Correa, tra i maggiori artefici insieme ad Immobile, degli ultimi risultati, ma soprattutto avrà il tempo di recuperare gli infortunati di lungo corso Marusic e Radu e di permettere a Leiva di rifiatare. Il brasiliano necessita di una pausa, le sue prestazioni ultimamente non stanno toccando i picchi elevati a cui l’ex Liverpool ci ha abituati.

Con i suoi uomini migliori al top la Lazio può puntare a traguardi prestigiosi, in primis arricchire la propria bacheca di un ulteriore trofeo.

FOTO: Skysport

Marco Fabio Ceccatelli

L’articolo Lazio, dopo la sosta il tour de force che decide la stagione proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here