De Paul evita la beffa al 92′, Brescia e Udinese si dividono la posta

De Paul evita la beffa al 92′, Brescia e Udinese si dividono la posta

Finisce 1-1 la sfida del Rigamonti in un match che vede più pericolosi i friulani ma sono i padroni di casa ad andare avanti, nel finale il giusto pareggio bianconero

Nuova vita in quel di Brescia. La sfida contro l’Udinese vede l’esordio sulla panchina delle rondinelle di Diego Lopez che ha preso il posto di Eugenio Corini esonerato in settimana. I friulani dal canto loro vengono dalla sconfitta contro l’Inter dove però non hanno assolutamente demeritato, anzi. Lopez non può disporre di Torregrossa squalificato e all’ultimo momento anche di Romulo. Davanti, quindi, spazio a Balotelli e Ayè supportati da Spalek. Gotti lascia in panchina Mandragora e Becao, in cabina di regia va Jajalo mentre dietro spazio al ritorno di Troost-Ekong. Arbitra l’incontro Piccinini.

Cominciano fortissimo gli ospiti, il duo Okaka-Lasagna pare ispiratissimo. Dopo due minuti subito scambio tra i due che porta il numero 15 al tiro, il sinistro dell’attaccante si stampa sulla traversa. Al 17′ ancora Lasagna imperversa in area dalla sinistra, la sventola della punta è respinta da Joronen. Il monologo friulano si abbassa di intensità e Balotelli al minuto 20 si fa largo sulla trequarti avversaria, una volta arrivato al limite esplode il destro che sorvola di poco la porta.

Ancora Udinese poco dopo, De Paul trova Okaka in mezzo all’area avversaria ma il suo tiro è deviato in angolo provvidenzialmente da Cistana. Dal seguente corner miracolo di Joronen che devìa un colpo di testa ravvicinato di De Maio. Arriva il 42′ quando uno scatenato Okaka arriva davanti la porta e spara in diagonale, sempre Joronen si arrangia come può. Si va negli spogliatoi con gli ospiti che avrebbero meritato sicuramente qualcosa di più.

La ripresa inizia con lo stesso canovaccio ma i ritmi sono più bassi. Al 67′ Larsen accomoda una gran palla per De Paul, l’argentino colpisce alla grande al volo ed è superlativo Joronen a deviare sulla traversa, secondo legno per i bianconeri. Arriviamo così all’81’ quando un pasticcio in area di De Maio libera Bisoli al tiro, la conclusione passa sotto le gambe di Musso trafiggendolo per il vantaggio bresciano. Padroni di casa incredibilmente avanti e stadio in delirio.

Cinque minuti dopo ancora Bisoli mette una palla al bacio per l’accorrente Zhmral che di testa impegna severamente Musso, Brescia vicino al raddoppio. Minuti di recupero, l’Udinese non ci sta, azione macchinosa in area bresciana, la sfera arriva a Okaka che riesce ad allargare per De Paul. Il numero dieci tira tra una selva di gambe, il pallone filtra e finisce in rete beffando Joronen, non perfetto nell’occasione. Pareggio meritato per i friulani che al 92′ capitalizzano gli sforzi fatti. Finisce 1-1 al Rigamonti.

C’è molto da lavorare per Lopez che se non altro si porta a casa una squadra che non molla, le assenze hanno pesato soprattutto davanti. Continuano i buoni segnali per l’Udinese che avrebbe forse meritato qualcosa di più e che ha concesso molto poco agli attaccanti avversari.

Glauco Dusso

L’articolo De Paul evita la beffa al 92′, Brescia e Udinese si dividono la posta proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here