Inter, un Toro da bloccare

Inter, un Toro da bloccare

Il Barcellona punta Lautaro e mette sul
piatto ben 5 giocatori ma nerazzurri non disposti a fare sconti

La scadenza dei 15 giorni di isolamento forzato ha permesso ad alcuni giocatori dell’Inter di lasciare momentaneamente Milano per approdare nelle rispettive città natali e trascorrere la quarantena con le proprie famiglie. Si tratta di sei giocatori, quali: Handanovic, volato in Slovenia; Brozovic rientrato a Zagabria per far fronte anche al recente terremoto che ha colpito i propri connazionali; Moses e Young diretti verso l’Inghilterra e infine i due big stranieri Lukaku ed Eriksen, rientrati rispettivamente in Belgio e in Danimarca.

Per il resto della squadra, l’isolamento sarà trascorso direttamente sotto la Madonnina, sempre in compagnia dei soliti dettami nutritivi e fisici demandati dallo staff di Conte.

Uno dei giocatori rimasti a Milano è stato il toro Lautaro Martinez, che in compagnia della bella Agustina Landolfo, sta trascorrendo la quarantena da perfetto professionista, allenandosi continuamente con gli esercizi programmati dallo staff e seguendo anche quella dieta ferrea, tanto osannata da Conte, per arrivare al meglio al riavvio della stagione. Quando si parla del Toro, tuttavia, non si può di certo, sorvolare ciò che riguarda il suo futuro in nerazzurro, da settimane in bilico, a causa della spietata corte del Barcellona.

I blaugrana vogliono trovare il successore di Suarez e il profilo del giovane attaccante argentino è ovviamente adatto sia per caratteristiche tecniche che per età anagrafica. Un corteggiamento quello catalano, che ha portato ad esporsi in prima persona anche Leo Messi e, d’altronde, quando il migliore al mondo (e forse di tutti i tempi) fa un occhiolino un giorno sì e l’altro pure, c’è veramente poco da discutere sulle enormi potenzialità del ragazzo.

Il delantero di Bahia è totalmente esploso in
quest’ultima annata, grazie ad una serie di prestazioni da assoluto top player.
I numeri, infatti, sono dalla sua parte: 17 gol in 31 partite, tra cui
ben 5 nella sola fase a gironi della Champions League. Un bilancio niente male
per un ragazzo di soli 22 anni, al secondo anno in Italia e alla prima vera
stagione da titolare inamovibile. Le idee dell’Inter sul toro sono, comunque,
ben chiare: o qualcuno porta in Via della Liberazione i 110 milioni
della clausola o il giocatore resta a Milano, con un nuovo contratto a cifre rinfrescate.
Le contropartite messe dal Barça sul piatto, per far abbassare le pretese
nerazzurre, sarebbero 5: Semedo, Todibo, Vidal, Arthur
e Alena.

Certamente giocatori di valore, ma sono due gli interrogativi che sorgono in questa situazione: “Vale la pena privarsi di Lautaro per prendere uno di questi giocatori?” E soprattutto: “Sarà facile trovare un degno erede di un attaccante, destinato a diventare in futuro (o già, l’ho è nel presente) uno tra i più forti nel suo ruolo?”

Fonte foto: Calciomercato.com

Sandro Caramazza

L’articolo Inter, un Toro da bloccare proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here