Posticipata la prima delle 12 finali, la Lazio giocherà solo due partite a marzo

Posticipata la prima delle 12 finali, la Lazio giocherà solo due partite a marzo

Manca soltanto l’ufficialità, che dovrebbe arrivare nella giornata di domani, ma quasi certamente i biancocelesti non scenderanno in campo il prossimo weekend contro l’Atalanta di Gasperini, la gara verrà recuperata il 15 marzo

La Lazio è prima in classifica in serie A dopo 20 anni, Simone Inzaghi potrebbe compiere l’impresa di vincere lo scudetto sia da giocatore che da allenatore dei biancocelesti, non abituati a collezionare tricolori come se fossero coppe italia. Non ci è dato sapere fino a quando durerà questo primato, non perché i capitolini non possano mantenerlo fino alla fine, ma perché il calendario delle prossime gare non è stato ancora definito. Con tutta probabilità, quella che sarebbe stata la sfida tra le più difficili delle 12 “finali” rimaste, ovvero la trasferta di Bergamo con l’Atalanta, slitterà di una settimana. Il prossimo weekend si recupereranno le gare della 26° giornata non disputate.

Se da un lato la Lazio potrebbe risentire di tale scelta, fermare la propria corsa in un momento così estremamente positivo, d’altro canto è vero che una settimana suppletiva per recuperare gli infortunati, Acerbi e Marusic in particolare, non viene disdegnata dallo staff biancoceleste. Alla seduta d’allenamento mattutina a Formello, oltre ai lungodegenti Lulic, Lukaku, Patric, Marusic e Acerbi, non ha partecipato Luis Alberto, volato in Spagna per risolvere il problema all’inguine accusato durante la gara vinta con il Bologna. Simone Inzaghi ha annullato, come spesso accade, la seduta pomeridiana, per dare modo ai vari giocatori di svagarsi un po’. Tra rinvii e sosta per la nazionale a fine marzo, i biancocelesti potrebbero giocare soltanto due partite questo mese, la gara contro il team di Gasperini e l’incontro casalingo con la Fiorentina.

La scorsa settimana il “simpatico” tecnico dell’Atalanta aveva provocato la Lazio, affermando che a suo avviso si sarebbe potuto giocare anche lunedì, a poche ore dal ritorno in Champions con il Valencia. Dati gli ultimi aggiornamenti i bergamaschi affronteranno la capolista 4 giorni dopo aver disputato una gara impegnativa al Mestalla, pur partendo da un confortante 4 a 1. Il lato positivo sarà il recupero di uno degli uomini cardine dello scacchiere atalantino, Josip Ilicic, alle prese con un problema al ginocchio.

Piccolo inciso sul Mago, l’ex Siviglia ha deciso di sposare la causa Lazio per i prossimi 5 anni. E’ molto vicina la firma che lo legherà alla prima squadra della capitale fino al 2025 con uno stipendio netto vicino ai 3,5 milioni di euro, equiparandolo agli altri top player Milinkovic-Savic e Immobile.

Foto: Repubblica.it

Marco Fabio Ceccatelli

L’articolo Posticipata la prima delle 12 finali, la Lazio giocherà solo due partite a marzo proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here