Milan – Berti: «Appena si girava un rossonero di Sacchi gli tiravo una pallonata»

Nicola Berti ha sempre avuto una particolare antipatia per i colori rossoneri. Ecco le sue parole alla Repubblica

Nicola Berti ha sempre avuto una particolare antipatia per i colori rossoneri. Ecco le sue parole alla Repubblica: «La Juve in Italia non è mai stata simpatica a nessuno, tranne che agli juventini. Ma il Milan contro cui giocavo io era così forte che non potevi non sentire la contrapposizione. Il Milan di Sacchi era una squadra di giganti. Anche solo a  vederli apparivano arroganti, facevano paura. Prima dei derby facevamo riscaldamento in una piccola palestra all’interno dello stadio, tutti insieme. Appena uno di loro si girava non resistevo, partiva la pallonata».

Poi Berti è ritornato su una vecchia battuta: «Meglio sconfitti che milanisti? L’ho detto in un’intervista dopo un derby di Coppa Italia. Lo direi altre cento volte. Lo sfottò ci sta sempre, è sano, è il calcio. Un gusto che oggi si è un po’ perso. Sono un interista della vecchia scuola. Sono cresciuto con i tifosi. Li vedevo a bordo campo alla Pinetina, durante gli allenamenti. Li incontravo al ristorante ad Appiano Gentile. Facevo il giro degli Inter club e lo faccio ancora. La mia Inter era quella di Peppino Prisco, e sapete tutti cosa pensava del Milan».

Leggi su Milannews24.com

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here