C’era una volta il Triplete: 10 anni fa l’Inter sul tetto d’Europa

C’era una volta il Triplete: 10 anni fa l’Inter sul tetto d’Europa

Il 22 maggio del 2010 i nerazzurri conquistavano la terza Champions League della loro storia centrando un tris che mai nessun’altra squadra italiana era stata in grado di ottenere

Quando la nostalgia chiama è difficile ignorarla, soprattutto in un periodo in cui, per causa di forza maggiore, ciò che riempie le giornate di milioni di italiani è venuto meno. Il 22 maggio per ogni tifoso dell’Inter è una data storica, di quelle che non si dimenticano mai ed a maggior ragione quest’anno cuore e testa non possono non fare un salto nel passato.

E facciamolo questo salto, partendo da un po’ prima del 22 maggio: il 5 maggio l’Inter vince la Coppa Italia, battendo in finale la Roma per 1-0 grazie ad un gol di Milito. Undici giorni dopo stesso risultato ma avversario diverso: a Siena i nerazzurri soffrono per un’ora, poi ci pensa ancora il Principe Milito a siglare la rete che consegna all’Inter il diciottesimo scudetto della sua storia, beffando sempre la Roma al fotofinish. Scudetto e Coppa Italia sono in cassaforte, ma manca ancora il tesoro più prezioso: la Champions League, da contendersi in finale con il Bayern Monaco. Sono passati 45 anni dall’ultima vittoria, all’epoca si chiamava ancora Coppa dei Campioni, c’era il Mago Herrera in panchina, Luisito Suarez a tessere il gioco a centrocampo e Giacinto Facchetti a correre sulla fascia sinistra. Ora ci sono José Mourinho, Javier Zanetti, Esteban Cambiasso ma, soprattutto, c’è Diego Milito. Non pago di aver già lasciato la propria impronta su due trofei, il centravanti argentino decide di far trasformare la storia in leggenda siglando una doppietta in finale contro i bavaresi. Un gol per tempo, uno più bello dell’altro. L’Inter è campione per la terza volta e al termine di una memorabile cavalcata europea conquista un altro record: prima e finora unica squadra italiana a vincere Scudetto, Champions League e Coppa Italia nello stesso anno.

Al termine della sfida Mourinho saluta i suoi calciatori, si abbraccia con Materazzi e poi in lacrime sale su un’auto, di proprietà del presidente del Real Madrid, la squadra della città dove il 22 maggio del 2010 il Triplete divenne realtà. In questo decennio l’Inter ha cambiato diversi allenatori, ha venduto e comprato tanti giocatori ed ha effettuato anche un’importante cambio di proprietà. Da Moratti a Zhang, da Mourinho a Conte, da Milito a Lukaku. La società nerazzurra sta cercando di porre le basi di un altro ciclo vincente. Perché un tuffo nel passato ogni tanto è inevitabile, ma non si può vivere soltanto di ricordi.

Luca Missori

(Fonte immagine: Sport.sky.it)

L’articolo C’era una volta il Triplete: 10 anni fa l’Inter sul tetto d’Europa proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here