La trattativa tra Pallotta e Friedkin non è tramontata

La trattativa tra Pallotta e Friedkin non è tramontata

Cifre, indiscrezioni e voci, ma nessuna delle parti in causa ha ufficializzato lo stop definitivo

Negli ultimi giorni si sono rincorse voci di offerte rifiutate e di rilanci tra Pallotta e Friedkin, ma va detto che alla data odierna del 1 giugno la trattativa non è ufficialmente saltata. Le parti si sono prese un periodo di riflessione, in quanto ci sono da riscrivere le condizioni economiche dell’affare, che oggi sono ben diverse da quelle pattuite a fine 2019 e che facevano pensare ad un closing entro la metà di marzo. La pandemia del coronavirus ha cambiato completamente le carte in tavola, al punto che oggi è difficile quantificare il valore economico di una società di calcio, soprattutto calcolando le eventuali perdite e le possibili complicazioni legate alla futura gestione del club. Questo aspetto ha portato Dan Friedkin a prendersi una pausa di riflessione, ma il suo interesse per la Roma è ancora vivo. Il nodo della trattativa è quello economico e nel caso specifico si attende la data del 30 giugno, quando oltre a concludersi l’esercizio finanziario, sarà presentata anche la semestrale del club e dunque si potranno avere notizie certe sui conti e soprattutto a quanto ammonta il passivo di bilancio: aspetti che andrebbero ad incidere su una valutazione del club e dunque potrebbero aiutare a stabilire un valore economico.

Di sicuro c’è che nessuna delle parti in causa ha ancora comunicato lo stop definitivo dell’affare: un obbligo per la Roma essendo una società quotata in borsa. Ad oggi sul sito del club non c’è nessun comunicato ufficiale, cosi come dal gruppo Friedkin nessuno ha comunicato la fine del dialogo.

Leonardo Tardioli

Fonte foto: IlRomanista.eu

L’articolo La trattativa tra Pallotta e Friedkin non è tramontata proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here