Milan – MN24 – Rangnick Milan, ci siamo: ecco la ricostruzione della trattativa

Rangnick Milan, l’incontro con Ivan Gazidis mette fine ad ogni dubbio. Ecco come si è giunti alla chiusura dell’affare tra le parti

La telenovela titolata Ralf Rangnick ha conosciuto definitivamente, e finalmente, la propria parola fine: il manager tedesco ha infatti raggiunto un accordo con il club rossonero dopo aver incontrato l’ad Gazidis in Austria nei giorni scorsi. Rangnick Milan: ma come si è arrivati alla fumata bianca? Noi di Milan News 24 vi abbiamo svelato in queste settimane diversi indizi che lasciavano presagire a questo esito. Proviamo a ripercorrerli insieme.

Rangnick Milan, le videoconferenza con Gazidis in quarantena

Il lockdown e la sospensione dei campionati di calcio causa Covid-19 sembrava avessero impresso una notevole frenata a quelle che stavano diventando voci sempre più insistenti. Le sorti economiche dei club, nelle prime settimane di pandemia, erano ancora incerte e il pensiero generale portava a credere che anche il Milan avesse messo in stand-by la trattativa con Rangnick. La nostra redazione è riuscita a riportarvi in esclusiva come invece i contatti tra le parti procedessero spediti: Gazidis e il 61 tedesco proseguivano con la progettazione della nuova stagione anche durante le settimane di lockdown attraverso lunghe e continue videoconferenze. Addirittura il discorso tra i due era arrivato a comprendere i componenti del futuro staff tecnico che avrebbe accompagnato il manager della Red Bull a Milanello.

Le dichiarazioni rivelatorie e la lite con Maldini

A confermare quanto anticipato in esclusiva dalla nostra redazione sono arrivate, pesanti come macigni, le parole del diretto interessato. In una serie di interviste infatti Ralf Rangnick ha ammesso pubblicamente l’interesse del Milan. In primo luogo l’ex Schalke 04 ha ribadito la condizione necessaria, per accettare l’offerta rossonera, di rivestire un ruolo di primaria importanza e influenza all’interno delle dinamiche sportive e societarie. In un secondo tempo poi Rangnick ha addirittura svelato i colloqui con Gazidis. Queste ultime dichiarazioni non sono certo state accolte positivamente dal dirigente rossonero Paolo Maldini, che ha risposto risentito al tedesco, ufficializzando di fatto la voragine aperta all’interno dell’organigramma di via Aldo Rossi.

L’indizio dal calciomercato: Alexis Saelemaekers

Qualora i pezzi del puzzle non fossero abbastanza per completarlo adeguatamente, la redazione di Milan News 24 è riuscita a trovare un altro, interessante legame. Attraverso un’intervista esclusiva siamo riusciti a scoprire che il club rossonero ha pianificato di riscattare Alexis Saelemaekers dall’Anderlecht. Nonostante lo sporadico impiego nelle prime settimane di Milan, il giovane giocatore belga rientra nei piani futuri del Diavolo. Il motivo? Potrebbe essere sempre lui, Ralf Rangnick. Secondo quanto appreso dalla nostra redazione infatti il manager tedesco conosce bene il giocatore e avrebbe già provato ad acquistarlo in passato con il Salisburgo. Insomma, non è da escludere che nella scelta dell’ad Gazidis di riscattare Saelemaekers abbia fortemente influito la parola di Rangnick.

Le prossime tappe

Nell’incontro avvenuto pochi giorni fa in Austria, Gazidis e Rangnick hanno discusso del destino di alcuni giocatori rossoneri, stabilendo chi rientrerà o meno nel progetto. Un ulteriore riunione è prevista nel mese di agosto insieme a Gordon Singer, quando probabilmente il deal verrà messo nero su bianco e si procederà ad ufficializzare il tutto. Fino al termine della stagione (ovvero il 2 agosto) l’allenatore del Milan rimarrà Stefano Pioli.

Leggi su Milannews24.com

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here