Udinese, ripartire per salvarsi

Udinese, ripartire per salvarsi

I bianconeri non avranno un calendario semplice viste le tante big che dovranno affrontare

L’Udinese di Luca Gotti non avrà una ripartenza semplice almeno sulla carta, dato un calendario pieno di incontri importanti; i 28 punti finora conquistati elevano i friulani al quattordicesimo posto in classifica ma con soli tre punti di margine sul Lecce terzultimo. Ripartire bene sarà dunque fondamentale per non avere il fiato sul collo dalle inseguitrici. Il primo match, in programma per il 23 giugno sarà proprio uno scontro salvezza contro il Torino, compagine che ha deluso ampiamente le aspettative di inizio stagione e che ora si trova immischiata nella lotta per non retrocedere. Vincere questa partita significherebbe molto per il prosieguo della stagione e dati i continui impegni ogni punto farà la differenza.

Come detto però il calendario non sorride ai bianconeri che devono ancora affrontare praticamente tutte le grandi del nostro campionato. Dopo il Torino ci saranno consecutivamente Atalanta e Roma in piena lotta Champions, poi tre scontri delicati con Genoa, Spal e Sampdoria che diranno molto sull’evolversi della classifica e poi, nel giro di una settimana, il trittico terribile composto da Lazio, Napoli e Juventus. Per chiudere la stagione infine la compagine friulana dovrà vedersela con Cagliari, Lecce e Sassuolo in quelle che saranno le partite decisive per il delinearsi di tutti gli scenari.

L’Udinese si aggrapperà al talento e alla classe di Rodrigo De Paul per cercare la salvezza, ma serviranno anche i gol degli attaccanti e le parate di un ottimo portiere come Musso per equilibrare una squadra che va in rete davvero con difficoltà e che manca l’appuntamento con la vittoria addirittura da sette turni.

Fonte foto: sport.sky.it

Alessandro Fornetti

L’articolo Udinese, ripartire per salvarsi proviene da Passione del Calcio.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here